Il Tempio dell'Esoterismo

ABRAMO L'EBREO

  • Posts
  • OFFLINE
    gurdian
    Post: 51
    Registered in: 5/13/2008
    Gender: Male
    Junior User
    00 5/13/2008 3:17 PM
    salve a tutti mi rivolgo ancora a voi per avere delle informazioni.

    chi conosce il libro di ABRAMO L'EBREO?
    il misterioso uomo che consegnò a Nicolas Flames in cui erano scritti i segreti dell'alchimia?

    volevo sapere che ne pensate:
    REALTA O LEGGENDA?
  • OFFLINE
    M. di Caraba
    Post: 1,638
    Registered in: 1/29/2008
    Gender: Male
    Moderatore
    Senior User
    00 5/14/2008 11:01 AM
    il libro dorato
    gurdian, 13/05/2008 15.17:

    chi conosce il libro di ABRAMO L'EBREO?
    il misterioso uomo che consegnò a Nicolas Flames in cui erano scritti i segreti dell'alchimia?


    Caro Amico,
    io lo conosco... mo te lo presento:

    "Dunque dopo la morte dei miei genitori, per guadagnarmi da vivere,
    esercitavo la nostra arte di Scrivani e, facendo inventari, redigendo
    conti, controllando le spese dei Tutori e dei Minori, mi capitò per le
    mani per la somma di due fiorini, un libro dorato, molto vecchio e molto
    grosso."


    Da quest'introduzione si vede che il libro non venne consegnato a Flamel
    da Abramo in persona ma gli capitò tra le mani.

    Ed ecco la descrizione assai curiosa di questo Libello:

    "Non era fatto di carta o di pergamena, come gli altri, ma, a quanto mi
    parve, di cortecce delicate di teneri Arboscelli. Aveva una copertina di
    cuoio molto sottile, sulla quale erano impresse lettere o figure strane;
    a parer mio avrebbero potuto essere caratteri greci o di altra simile lingua
    antica. Tant'è che non ero in gradi di leggerli, non essendo né lettere né
    segni latini o gallici, perché di questi mi intendo poco... Avendo dunque in
    casa questo bel libro..."

    (Nicolas Flamel, Il libro delle figure geroglifiche, Ed. Mediterranee, Roma, 1978)


    Ne converrai che era un libro pittosto "stravagante".
    Il tomone era fatto di cortecce d'Albero... l'albero è un simbolo che gli alchimisti
    usarono per indicare la materia dell'Opera.

    Inoltre abbiamo già visto l'importanza della lingua greca nella cabala fonetica (in codesto Topic)
    ... da qui il fatto che il testo era scritto "in caratteri greci".

    Insomma quello che sto cercando di riferire è che essendo l'arte dell'alchimia "parabolica"
    il tutto va inteso non alla lettera ma come un'allegoria.

    Se qualcosa non è chiaro parliamone.

    Salute

    MdC



    ________________________________


        www.cronacheesoteriche.com
  • OFFLINE
    Violaoscura
    Post: 1,173
    Registered in: 1/31/2008
    Gender: Female
    Senior User
    00 5/14/2008 2:24 PM
    Re: il libro dorato

    M. di Caraba, 14/05/2008 11.01:


    Ne converrai che era un libro pittosto "stravagante".
    Il tomone era fatto di cortecce d'Albero... l'albero è un simbolo che gli alchimisti
    usarono per indicare la materia dell'Opera.



    Che si tratti proprio del misterioso Libro della Natura?

    Pare infatti che quest'ultimo sia difficilissimo da decifrare anche per che capisce di greco, o di qualunque altra scrittura
    e lingua...

    Due Fiorini... che fortuna! Infatti ci sono persone che pagherebbero tutto ciò che sarebbe loro possibile, solo per
    poterlo vedere una volta. [SM=g8429] Lo strano caso capitato a Flamel è dipeso sicuramente dal fatto che chi ne era in possesso
    prima, non si rendeva conto del valore di quanto aveva tra le mani. Ma il fortunato acquirente, sì. In questo senso,
    più che di fortuna, si può parlare ancora una volta di avvedutezza, e quindi di merito. Niente può arrivare a caso. [SM=g9073]

    Buone ricerche a tutti noi... [SM=g10465]
    Viola
  • OFFLINE
    gurdian
    Post: 51
    Registered in: 5/13/2008
    Gender: Male
    Junior User
    00 5/14/2008 3:18 PM
    ti ringrazion molto M. di Caraba in questo periodo non sò perche ho la passione per l'alchimia ^^
  • OFFLINE
    solopapero
    Post: 427
    Registered in: 2/15/2008
    Gender: Male
    Junior User
    00 5/14/2008 7:53 PM
    conosco ha bram......
    mà forse quel cretino che volle sacrificare il figlio a dio e chi dici tù sono due persone diverse,


    numericamente se sono la stessa persona il mancato sacrificio e la prova danno numericamente 100,

    vedi tù se stiamo parlando della stesa cosa,




    eventualmente dammi qualche dritta,

    che sono un pò tardo a capire visto che vado per i 50 anni




    un salutone




    tanta serenità a tè




    mauro.
    Ayin ,il nulla,esiste più di tutti gli esseri mondani.Ma poichè è semplice, e tutte le cose semplici sono complesse se comparate alla loro semplicità, esso si chiama Ayin
  • OFFLINE
    M. di Caraba
    Post: 1,638
    Registered in: 1/29/2008
    Gender: Male
    Moderatore
    Senior User
    00 5/15/2008 11:05 AM
    Re: conosco ha bram......
    solopapero, 14/05/2008 19.53:

    mà forse quel cretino che volle sacrificare il figlio a dio e chi dici tù sono due persone diverse



    Non è corretto offendere un patriarca della religione ebraica (come
    non sarebbe corretto offendere un patriarca di qualsiasi religione).

    Comunque si, sono la stessa persona, lo stesso Padre Abram.

    Salute

    MdC


    solopapero, 14/05/2008 19.53:


    ...che sono un pò tardo a capire visto che vado per i 50 anni


    Ps: visto che sei un uomo "maturo" mi daresti una mano nel mantenere un
    po di ordine sul foro?

    ________________________________


        www.cronacheesoteriche.com